blogo, informazione indipendente
Logo Blogosfere

"In Italia sta ritornando il fascismo?": l'analisi di The Guardian

Sabato 3 Maggio 2008, 20:10 in Diario di

Guardian20080502.bmp

Dopo aver lanciato in prima pagina con l'immagine dei saluti romani in Piazza del Campidoglio a festeggiare la vittoria di Alemanno e il titolo "L'Italia sta ritornando al fascismo?", il quotidiano britannico The Guardian ha dedicato ieri tre pagine del suo dorso del venerdì G2 al "trionfo della destra" chiedendosi quanto "siano corretti i paragoni tra la nuova Destra ed i fascisti di Mussolini".

Si sottolinea come "molti in Italia siano preoccupati profondamente dai risultati elettorali" considerando la coalizione salita al potere "non un comune movimento di destra ma un assortimento di estremisti di estrema destra e di illusi pericolosi demagoghi".

Nonostante molti analisti e commentatori negli ultimi anni abbiano parlato "di una tendenza preoccupante verso un mondo postdemocratico dove una sorta di Rupert Murdoch all'italiana comanda un gabinetto di militanti di estrema destra", per il corrispondente di The Guardian "parlare di un ritorno al fascismo è un'iperbole". "L'Italia è un paese democratico nel cuore dell'Unione Europea. Leader come Fini hanno visitato Israele e dato dimostrazioni di rinuncia ad ogni nozione di antisemitismo".

Detto questo, è comunque da sottolineare come "negli ultimi anni sia mutato lo sfondo della politica italiana; invece di essere demonizzato, Mussolini è stato riconsiderato e riabilitato". La principale causa di questa riabilitazione è da ricercarsi "nella rappresentazione superficiale data del fascismo nel corso della Prima Repubblica", una rappresentazione grottesca e caricaturale che "ha reso facile ai postfascisti il compito di reinventarsi. Ma una volta uscito dalla lampada il genio, è diventato evidente il numero di persone  che la stavano strofinando ... vi è stata una riscoperta a livello nazionale di nostalgici".

Secondo The Guardian, "l'altro cambiamento culturale" che ha portato alla attuale situazione è stata l'immigrazione: "l'Italia ha trovato i nuovi livelli di immigrazione traumatici e sconcertanti. Molti italiani si sentono assediati in patria e si sono rivolti ad Alleanza Nazionale e alla Lega Nord come baluardo contro l'immigrazione".

"La retorica contro gli immigrati è martellante" ma come lo è in Olanda o in Austria: "l'Italia è differente per la presenza di Berlusconi che, come Mussolini, è un demagogo che ama essere osannato. Ed è vero vi fu un isolato episodio di brutalità delle forze dell'ordine al G8 di Genova quando Berlusconi era al governo". Ma, tranquillizza The Guardian, "mentre a Berlusconi piace essere paragonato al Duce, in realtà è completamente differente". Come scrive Roger Griffin, citato dall'articolo, "Berlusconi è un illiberale manipolatore della democrazia, ma ha bisogno di una democrazia da manipolare, mentre il vero fascismo vuole sostituire la democrazia liberale con un nuovo ordine".

Per concludere, The Guardian riprende la vignetta apparsa su Liberazione nei giorni scorsi con una donna avvolta nel tricolore che cammina in circolo; l'Italia va a destra recita la didascalia, "sottintendendo che l'Italia va a destra così regolarmente che cammina in circolo. Non è molto ottimistica ma potrebbe essere la migliore immagine di ciò che sta avvenendo in Italia oggi".

7
7 commenti
7
02 Ott 2008
alle 23:06

Michele Nista

Basta vedere le putride manipolazioni di verita' dette dalla fighiuzza del kapo, del kapogang Silvio Berlusconi, sul Corriere di oggi, per poter tranquillamente urlare: ovvioooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo.

Soon back.

6
16 Ago 2008
alle 12:02

Marco

L'italia non stà tornando al fascimo, cerca di tornare ad un regime militare in silenzio, pacatamente, senza che il popolo se ne renda conto. E quando saranno necessarie le armi, l'esercito sarà pronto....per la guerra mondiale che è alle porte.

5
05 Mag 2008
alle 23:52

lady luck

non so se si possa parlare del ritorno di fascismo, ma a volte ho l'impressione che sia quello che il paese vuole.. la memoria è sempre corta ed evidentemente le scuole non funzionano, visto che la storia moderna non la trattano quasi..

4
05 Mag 2008
alle 00:34

Roberto 73

Adesso che anche in Inghilterra l'aria sta cambiando forse certi "giornali" cominceranno a non sparare vaccate su persone e stati che non conoscono, saranno troppo occupati a raccontare storie casalinghe senza capire come mai l'aria non è più favorevole ai loro amiconi.

3
04 Mag 2008
alle 18:44

Roberto

Ma secondo te fa + danno a un paese un povero imbecille che conta meno di zero e che chiede che venga portata in italia la mummia di un dittatore, o un magnate che oltre ad essere Presidente del consiglio, possiede il 90% dell'informazione televisiva in uno stato dove la readership è la più bassa d'europa, che si circonda di condannati per mafia IN VIA DEFINITIVA come dell'Utri, che non ha mai convocato un congresso per il suo partito(esattamente come facevano i partiti comunisti nell'URSS) cheha tirato su il suo capitale utilizzando i crediti dalla banca RASINI che ha sempre foraggiato la mafia siciliana?
 

2
04 Mag 2008
alle 18:09

Rinascita Liberale

Caro Ermes,

che vuoi che dica... oggi una capitale fascista in un paese fascista... ieri una capitale comunista in un paese comunista...

con una piccola, piccolissima differenza: oggi non ci sono Rifondazioni fasciste né Partiti dei Fascisti Italiani al governo, né politici che visitano regimi fascisti e inneggiano a leader fascisti... e ancora meno ci sono politici del governo che vogliono portare in Italia la salma di Franco o di Pinochet...

ieri invece............................. 

1
04 Mag 2008
alle 11:35

Ermes

stiamo attenti...

dopo l'elezione di alemanno avevo detto: capitale fascista in un paese sempre più fascista...

speriamo bene

 

http://ilpopolosovrano.splinder.com/ 

Lascia il tuo commento

Accedi con Facebook Esci da Facebook

Attendere la pubblicazione del commento

Seguici

Iscriviti ai nostri feed rss. Leggi in tempo reale tutti i post pubblicati dal blogger!

Post in evidenza su Blogosfere